skip to Main Content
Afghanistan, il massacro alla Kabul University è opera di Isis
IS rivendica l’attacco: parte della campagna Answer the Call. Obiettivo: fare propaganda e guadagnare visibilità…

Afghanistan, il massacro alla Kabul University è opera di Isis

IS rivendica l’attacco: parte della campagna Answer the Call. Obiettivo: fare propaganda e guadagnare visibilità per recuperare peso sui talebani impegnati a Doha e nell’offensiva in mezzo paese.
Afghanistan, in corso attacco complesso all’Università di Kabul
Commando irrompe nel plesso e comincia a sparare sui presenti. E’ ancora asserragliato all’interno dove…

Afghanistan, in corso attacco complesso all’Università di Kabul

Commando irrompe nel plesso e comincia a sparare sui presenti. E’ ancora asserragliato all’interno dove c’è anche una delegazione iraniana. I talebani negano coinvolgimenti. Occhi su Isis-Haqqani Network.
Siria, si intensifica l’offensiva del SAA contro le milizie a Latakia e Idlib
L’esercito di Assad aumenta il pressing “a distanza” sui ribelli, grazie ai droni russi. Sul…

Siria, si intensifica l’offensiva del SAA contro le milizie a Latakia e Idlib

L’esercito di Assad aumenta il pressing “a distanza” sui ribelli, grazie ai droni russi. Sul terreno, però, è stallo. Intanto, le SDF a Deir Ezzor arrestano provocatori legati a Damasco e all’Iran.
Iran, sabotaggio interno o cyber warfare dietro all’ondata di esplosioni?
Secondo alcuni analisti è la risposta di Israele agli attacchi di Teheran contro le pompe…

Iran, sabotaggio interno o cyber warfare dietro all’ondata di esplosioni?

Secondo alcuni analisti è la risposta di Israele agli attacchi di Teheran contro le pompe idriche. A rischio gli ISC, presi di mira da malware ad hoc. Si ipotizzano anche azioni cyber-cinetiche.
Iran, Internet in blocco. Cyber attacco o mossa del regime per “zittire” le proteste?
L’incidente, ancora in corso, coinvolge molti network locali e limita la capacità della popolazione di…

Iran, Internet in blocco. Cyber attacco o mossa del regime per “zittire” le proteste?

L’incidente, ancora in corso, coinvolge molti network locali e limita la capacità della popolazione di comunicare. Si teme una censura sotterranea di Teheran dopo le ultime esecuzioni.
Back To Top