Libano, gli Alpini di MIBIL formano le LAF nel combattimento in montagna

Libano Alpini Mibil Ranger Paracadutisti Warfare Montagna Italia Militariitaliani Laf Forzearmatelibanesi Mediooriente

L’Italia addestra le Forze Armate Libanesi (LAF) nella guerriglia in montagna. Appena concluso un corso del Quarto reggimento Alpini Paracadutisti Ranger

L’Italia addestra le Forze Armate Libanesi (LAF) nella guerriglia in montagna. Si è appena concluso il corso Winter Special Mountain Warfare, organizzato dalla Missione Militare Bilaterale Italiana in Libano (MIBIL) a favore di personale appartenente al reggimento Ranger delle LAF. Lo rende noto lo Stato Maggiore della Difesa (SMD). L’iter di formazione, durato 4 settimane, è stato condotto dal Quarto reggimento Alpini Paracadutisti Ranger di Montorio Veronese (VR). Il gruppo di allievi del Mobile Training Team italiano era formato complessivamente da 24 militari tra ufficiali, sottufficiali e truppa. Questi già operavano come Ranger nel controllo dei confini del paese. Il corso, però, ha fornito loro le basi necessarie a sviluppare ed applicare tecniche avanzate di combattimento in ambiente montano innevato. Sando al contempo indicazioni sull’organizzazione delle attività tattiche di Comando e Controllo e l’organizzazione, pianificazione e condotta delle attività operative.

A gennaio il Centro Addestramento Alpino di Aosta ha insegnato alle LAF a valutare e prevenire il rischio valanghe durante la condotta di operazioni militari

Peraltro, il Mobile Training Team italiano ha recentemente completato un altro corso per le LAF sulla montagna: lo Snow and Avalanche Forecast National Service. Questo è stato condotto da istruttori provenienti dal Centro Addestramento Alpino di Aosta e ha formato 25 allievi – provenienti anche dal Ranger Regiment. Focus sono state le capacità di raccolta e analisi dei dati sulla situazione meteo-nivologica in alta montagna, al fine di valutare e prevenire il rischio valanghe durante la condotta di operazioni militari. La Missione Militare Bilaterale Italiana in Libano è attiva dal 2015. Il suo obiettivo è incrementare le capacità complessive delle LAF per “renderle capaci di far fronte, efficacemente e in autonomia, alla precaria situazione di sicurezza nel paese, provocata dallo ‘spillover’ della crisi siriana e dell’area mediorientale più in generale”, ricorda SMD. A proposito MIBIL organizza, conduce e coordina attività di formazione e addestramento. Sia in Italia sia nella nazione mediterranea.

Photo Credits: SMD