skip to Main Content

Usa e UK incrementano la cooperazione militare anti-Isis

Usa E UK Incrementano La Cooperazione Militare Anti-Isis

Gli F-35 dei Marines americani decolleranno dalla portaerei britannica HMS Queen Elizabeth. Aumentano gli specialisti che studiano i dispositivi elettronici Daesh.

Gli Stati Uniti e il Regno Unito rafforzano la cooperazione sulla Difesa. L’occasione è stata la ministeriale a Londra sui progressi della Coalizione internazionale anti-Isis. A margine dell’evento, i segretario alla Difesa Uk e di Washington, rispettivamente, Sir Michael Fallon e Ash Carter, hanno firmato un accordo importante. Questo permetterà agli aerei F-35B dei Marines Usa di poter decollare dalla nuova portaerei britannica HMS Queen Elizabeth. Peraltro, dal primo impiego operativo della nave, previsto nel 2021. L’intesa Usa-UK permetterà al personale dei due paesi di lavorare più a stretto contatto nelle operazioni, nelle esercitazioni e nella formazione. Ciò incrementerà le capacità di entrambe le nazioni legate alle manovre di “carrier strike”.

I due paesi decidono di mettere a disposizione più “data recovery analysts” sui dispositivi Isis

Stati Uniti e Regno Unito hanno anche stabilito di aumentare immediatamente il numero di esperti sui “data recovery”. Ciò faciliterà e velocizzerà le operazioni di analisi sui documenti e sugli equipaggiamenti tecnici recuperati dai miliziani Isis, sconfitti o in fuga da Mosul. Le informazioni ottenute permetteranno alla Coalizione una serie di vantaggi: innanzitutto operare meglio sul terreno per sconfiggere più velocemente lo Stato Islamico. Questo, ormai, controlla meno del 10% del territorio iracheno (ha perso 11 grandi città). Inoltre, capire meglio quale siano la struttura e la leadership del Daesh. Infine, scoprire chi siano i foreign fighters provenienti dai due paesi e rilevare dove si trovino.

Esteso per 6 mesi l’impiego dei Royal Engineers alla base aerea di Al Asad

Fallon, peraltro, ha confermato anche l’estensione per sei mesi dello schieramento in Iraq di uno squadrone dei Royal Engineers. Questi stanno lavorando per ampliare l’area di addestramento della base aerea di Al Asad. La struttura è usata per preparare le forze irachene e curde nelle attività di contrasto a Isis. Finora sono stati formati oltre 31.000 militari di Baghdad e Peshmerga, che stanno fornendo un contributo importante nella lotta contro il Daesh. “L’interoperabilità tra le forze Usa e britanniche è cruciale – ha commentato Fallon -. I due paesi sono principali partner operativi, anche nelle attività di contrasto allo Stato Islamico. La condivisione in ambito Difesa e intelligence – ha concluso – incarna le relazioni speciali che mantengono le nostre due nazioni più sicure”.

 

Back To Top