skip to Main Content

Usa-Iran, è guerra in mare sulle forniture illegali di armi agli Houthi

Tra Usa-Iran è guerra in mare sulle forniture illegali di armi agli Houthi. Tra novembre e dicembre la Quinta Flotta ha intercettato nel Golfo dell’Oman almeno 2 pescherecci carichi di munizioni ed esplosivi, diretti nello Yemen. Le IRGC cercano di “disturbare” i nemici

Nelle acque del Golfo dell’Oman e dello Stretto di Hormuz è ormai conflitto aperto tra Stati Uniti e Iran. Nelle scorse ore la USS The Sullivans e la USS Lewis B. Puller sono entrate in contatto con un pattugliatore delle Guardie Rivoluzionarie (IRGC), che ha cercato di “accecare” le due navi a distanza ravvicinata. L’operazione, però, non ha dato i frutti sperati e le due navi si sono sganciate rapidamente senza incidenti, proseguendo la loro navigazione. Solo qualche giorno fa la stessa USS Lewis Puller aveva intercettato un peschereccio che trasportava illegalmente oltre 50 tonnellate di munizioni di vario tipo, micce e propellenti per razzi lungo una rotta marittima dall’Iran allo Yemen. Un episodio analogo era avvenuto l’8 novembre. In quel caso erano state sequestrate circa 70 tonnellate di perclorato di ammonio, un potente ossidante comunemente usato per produrre carburante per razzi e missili, destinate sempre agli Houthi in Yemen.

Photo Credits: Google Map

Back To Top