skip to Main Content

Usa, al via i lavori per la nuova sede dell’Army Cyber Command

Usa, Al Via I Lavori Per La Nuova Sede Dell’Army Cyber Command

L’Army Cyber Command (ARCYBER) degli Stati Uniti avrà presto una nuova sede, completamente all’avanguardia, a Fort Gordon in Georgia. Il centro sarà un hub che riunirà tutte le operazioni della forza armata legate al cyberspazio. Inoltre riunirà in un solo luogo la formazione e lo sviluppo delle competenze I lavori dovrebbero durare due anni e messo ed essere portati a termine in due fasi. La prima vedrà la costruzione di nuove strutture che ospiteranno la parte operativa e quella del comando e controllo. Questa dovrebbe essere ultimata entro maggio del 2018 e costare 85,1 milioni di dollari. La seconda, invece, vedrà la creazione di una struttura ad hoc per le operazioni dei Cyber Protection Teams. Al suo interno potranno operare fino a un massimo di 1.200 militari e civili. La data per la sua inaugurazione è prevista alla fine del 2020. Al momento Fort Gordon è la “casa” dell’Army Cyber Center of Excellence, della Cyber School e della Signal School. Lo United States Army Cyber Command e il Second Army dirigono e conducono azioni di warfare elettronico integrate, nonché operazioni di informazione e sul cyberspace previa autorizzazione per garantire la libertà di movimento all’interno e attraverso l’ambiente informatico e per negare questa possibilità agli avversari. Il comandante di ARCYBER è il tenente generale Paul M. Nakasone e il suo vice Ronald W. Pontius. Il responsabile delle operazioni, invece, è il brigadier generale Joseph McGee. Nell’ambito della strategia nazionale statunitense, l’esercito ha avuto il compito di istituire 41 tra Cyber Protection Teams, Cyber Combat Mission Teams e Combat Support Teams. A questi si aggiungono gli elementi che compongono i National Mission Teams e i National Support Teams. La missione principale della struttura si articola in particolare su tre tipo di operazioni: Defensive Cyberspace,  Offensive Cyberspace e Department of Defense Information Network.

 

 

Una panoramica sulla nuova “casa” di ARCYBER

Back To Top