skip to Main Content

Ucraina, la Scandinavia si addestra a difendersi da aggressioni della Russia

La Scandinavia si addestra a difendersi da aggressioni della Russia. La Finlandia ha organizzato sei esercitazioni militari anche con i riservisti. Poi si unirà con Norvegia e Svezia alle maxi-manovre NATO, “Cold Response”

I possibili output della crisi in Ucraina preoccupano i paesi UE e in particolare quelli scandinavi, che si stanno addestrando a fronteggiare eventuali minacce. L’esercito finlandese ha organizzato sei esercitazioni militari sulla gestione integrata delle emergenze provenienti da più fronti, a cui partecipano circa tremila soldati e riservisti. Concluse le manovre, le truppe di Helsinki si uniranno ai colleghi svedesi per “Cold Response”. Questa è una maxi-esercitazione della NATO che si terrà in Norvegia e che ha come obiettivo testare l’integrazione delle varie componenti dell’Alleanza Atlantica in caso sia necessaria una risposta armata alle provocazioni di Mosca. Norvegia e Finlandia, peraltro, confinano con la Russia (la Penisola di Kola). Di conseguenza, devono essere sicure che le loro difese siano in grado di poter fronteggiare eventuali aggressioni.

Back To Top