skip to Main Content

Ucraina, la Russia si infrange sulle tattiche difensive di Kiev

La Russia si infrange sulle tattiche difensive di Kiev. Le truppe di Mosca sentono sempre più il peso degli attacchi mordi e fuggi del nemico in Ucraina, che punta a tagliare i rifornimenti alla prima linea e ad isolarla

La Russia comincia a sentire seriamente gli effetti della resistenza in Ucraina. Le truppe di Mosca, nonostante i continui bombardamenti su Kiev e le altre città del paese europeo, stanno subendo danni sempre più pesanti da parte del nemico. Nelle scorse ore le forze di Kiev hanno attaccato a sorpresa la base aerea di Kherson, presa dalle truppe russe il 3 marzo, distruggendo diversi elicotteri ed equipaggiamenti che si trovavano sulle piste. Inoltre, è in corso un’offensiva “mordi e fuggi” contro i centri di comando mobile e i convogli logistici. L’obiettivo è duplice: interrompere i rifornimenti alla prima linea e isolarla. Elementi delle forze speciali ucraine colpiscono i bersagli con missili portatili, per poi scomparire immediatamente. La tattica sembra stia funzionando, tanto che i soldati di Mosca cominciano ad arretrare in sempre più località. I loro unici vantaggi rimangono la superiorità aerea e la capacità di colpire da grandi distanze, ma fino a quando?

Photo Credits: ImageSat International

Back To Top