skip to Main Content

Ucraina, Anonymous prende di mira i satelliti della Russia con Falling Star

Anonymous prende di mira ai satelliti della Russia con Falling Star. L’operazione punta a disabilitarli o a farli cadere sul suolo della Federazione. Gli Anon, hackerando Roscosmos, hanno già dimostrato che la minaccia è concreta

Anonymous Lancia l’operazione Falling Star (#OpFallingStar) per eliminare i satelliti russi. Lo ha annunciato il gruppo su Twitter, rivolgendosi all’ONU e alla NATO con un video-messaggio in cui si afferma che è ora di agire realmente, in quanto la Russia si prepara a una seconda ondata di attacchi in Ucraina e negoziare non ha più senso. L’obiettivo sarebbe quello di inibire o far cadere i satelliti su suolo russo. A proposito gli Anon spiegano che ci sono due opzioni: disabilitarli o avviare i protocolli di rientro verso un’area approssimativa. Il problema, però, è che quando i dispositivi entreranno in contatto con l’atmosfera probabilmente si distruggeranno e non c’è modo di controllare dove cadranno i detriti. Anonymous nel recente passato aveva inviato un chiaro messaggio a Mosca, hackerando il centro di controllo di Roscosmos, l’Agenzia Spaziale russa. In quell’occasione i server erano solo stati mandati in crash. Ciò però ha dimostrato che gli Anon sono in grado di penetrare agilmente nelle sue cyber difese. Di conseguenza, la minaccia è concreta.

Il video-messaggio sulla #OpFallingStar

Back To Top