skip to Main Content

Terrorismo, nuovo colpo alla rete di finanziamento Isis in Iraq e Siria

Terrorismo, Nuovo Colpo Alla Rete Di Finanziamento Isis In Iraq E Siria

Nuovo colpo alla rete di finanziamento Isis in Iraq e Siria: Altri 2 facilitatori dello Stato Islamico  sono stati inseriti nella black list USA: sono Faruq Hamud e Adnan al-Rawi

Nuovo colpo alla rete logistica e di finanziamento di Isis da parte degli Stati Uniti. Altri due facilitatori legati allo Stato Islamico sono stati inseriti nella black list delle sanzioni. Uno si chiama Faruq Hamud e opera in Siria. Si occupava di far arrivare ai jihadisti nel paese mediorientale i fondi raccolti all’estero. L’altro è Adnan Muhammad Amin al-Rawi e ha la sua base in Turchia. Il suo compito era fornire risorse o equipaggiamenti ai miliziani nel paese vicino. Peraltro, diversi membri della sua famiglia fanno parte di Daesh e sono già nella lista nera. L’obiettivo dei provvedimenti è distruggere la capacità operativa di IS sia in Siria sia in Iraq. I terroristi riescono ancora a sopravvivere e a rappresentare un pericolo grazie ai finanziamenti e al supporto logistico esterni. I crimini commessi nelle due nazioni, infatti, – seppure si sono moltiplicati negli ultimi tempi – non portano sufficienti risorse.

I due sono solo gli ultimi di una lunga serie: solo pochi giorni fa in sei tra soggetti fisici e società erano stati colpiti dalle sanzioni. Al Rawi, peraltro, potrebbe essere parente di Fawaz: “ministro delle Finanze” Daesh, il primo inserito nella lista per motivi finanziari e poi ucciso da Inherent Resolve

Hamud e al-Rawi sono gli ultimi di una lunga lista di facilitatori Isis, inseriti nella black list dagli Usa. Solo pochi giorni fa (il 15 luglio), sei tra soggetti fisici e società vi erano entrati a far parte. Alcuni si occupavano di trasferire fondi ai jihadisti dello Stato Islamico in Iraq, Siria e Afghanistan (ISKP) attraverso compagnie di Money Exchange. Altri, invece, lo facevano con false associazioni caritatevoli, dopo aver raccolto donazioni nell’Area del Golfo e del Levante. Tutte i provvedimenti sono stati presi nell’ambito del Counter ISIS Finance Group (CIFG) della Coalizione Internazionale e del Terrorist Financing Targeting Center (TFTC). Peraltro, la prima designazione legata alle finanze di IS fu del 2016 e probabilmente nei confronti di un familiare di al-Rawi: Fawaz, “ministro delle Finanze” dei jihadisti, ucciso in un raid di Inherent Resolve nel 2017 ad Abu Kamal.

Back To Top