skip to Main Content

Siria, tutti si preparano all’offensiva di terra della Turchia in Kurdistan

Tutti in Siria si preparano all’offensiva di terra della Turchia in Kurdistan. Le TAF, dopo uno stop logistico, hanno ripreso i bombardamenti su Aleppo e Hasaka. Le SDF si addestrano con Inherent Resolve. Damasco invia rinforzi, ma attende la Russia

Nel nord della Siria tutti gli attori coinvolti si preparano alla sempre più probabile offensiva di terra della Turchia. Le TAF continuano a bombardare le aree di Afrin e Kobani (Aleppo) e Qamishli (Hasaka). Obiettivi: neutralizzare i centri di comando curdi e le loro fonti di rifornimento sulle prime linee di difesa. Per alcuni giorni gli attacchi si erano attenuati, in quanto bisognava rifornire di munizionamento le prime linee e la Turchia non ha un sopporto di aderenza avanzato, ma poi sono ripresi. Le SDF, invece, si addestrano insieme alle milizie alleate e alle forze di Inherent Resolve per contrastare l’eventuale invasione del Kurdistan da parte delle truppe di Ankara. Inoltre, negli ultimi giorni hanno ricevuto mezzi ed equipaggiamenti dai partner internazionali. Damasco, infine, ha rafforzato le postazioni nel quadrante ma finora non è intervenuta nel conflitto, in attesa di come si comporterà la Russia in caso l’invasione si concretizzi.

Back To Top