skip to Main Content

Siria, si prepara una recrudescenza del conflitto Turchia-Curdi

Si prepara una recrudescenza del conflitto Turchia-Curdi. Le SDF aumenteranno gli attacchi sulle aree al confine e Ankara risponderà con nuovi raid aerei sul Kurdistan. Intanto, le TAF ricevono munizioni ed equipaggiamenti

Nei prossimi giorni ci sarà una recrudescenza del conflitto tra la Turchia e i curdi siriani. Secondo fonti d’intelligence, si prevede che dal Kurdistan vengano lanciati attacchi sulle aree di confine (Gaziantep, Diyarbakir e Sanliurfa), a seguito dei recenti raid dei caccia di Ankara su Aleppo (Kobani), Hasaka (Qamishli) e Raqqa. Le TAF risponderanno con nuovi strike per indebolire le difese dei nemici. In particolare, verranno presi di mira i centri di comando e controllo, nonché le principali fonti di approvvigionamento per la prima linea delle SDF. Non si esclude nemmeno che la Turchia lanci la preannunciata offensiva di terra, come suggeriscono almeno due stop agli attacchi delle TAF, dovuti presumibilmente alla necessità di rifornire i militari di munizionamento ed equipaggiamenti. La tensione nell’area è alle stelle e al momento, nonostante tutti gli interventi internazionali, non ci sono segnali circa una sua possibile de-escalation a breve termine.

Back To Top