skip to Main Content

Siria, SDF riprendono Gharanij da Isis e puntano nuovamente ad Hajin

Siria, SDF Riprendono Gharanij Da Isis E Puntano Nuovamente Ad Hajin

Le SDF hanno riconquistato Gharanij e ora hanno ingaggiato una battaglia contro Isis a Bahrah

Le SDF hanno cacciato nuovamente Isis da Gharanij in un attacco a sorpresa, supportata dai caccia della Coalizione Internazionale. Nella battaglia, cominciata nel sobborgo di Merbiya, sono morti una decina di miliziani Daesh e gli altri sono fuggiti a sud. L’offensiva si è spostata nell’area meridionale di Deir ez-Zor, a Bahrah. Nella zona sita sul versante est dell’Eufrate, infatti, sono in corso violenti combattimenti tra Cizire Storm (Al Jazeera) e lo Stato Islamico. Questo, però, come a Gharanij sta arretrando in direzione di Hajin (sotto strike dei velivoli internazionali) e Abu Kamal (Al Bukamal). Intanto, Inherent Resolve ha reso noto il bilancio dei raid a Sha’fah il 20 gennaio. Le incursioni aeree sono state pesantissime per Isil. Tanto che la formazione ha perso in un solo colpo oltre 150 jihadisti.

L’esercito siriano a Idlibcerca di espugnare Abu Duhur, in mano a Hayat Tahrir al-Sham. Intanto, Daesh avanza verso Sinjar

Parallelamente, l’esercito siriano (SAA) continua a combattere Hayat Tahrir al-Sham (HTS) a Idlib per prendere la città di Abu Duhur. I soldati, dopo aver cacciato HTS dall’aeroporto militare, hanno puntato al centro abitato ma la resistenza qui è maggiore. Tanto che sembra i jihadisti si preparino a lanciare una controffensiva in massa nella zona entro un paio di giorni. Intanto, Isis approfitta degli scontri per avanzare nella provincia. I miliziani Daesh puntano a prender Sinjar, località strategica nella provincia. Alcune ore fa è circolata la notizia che il SAA avrebbe interrotto l’offensiva nell’area, appena messa in sicurezza la base militare. Da Damasco, però, fonti militari hanno smentito la notizia, confermando che le manovre anti HTS e Stato Islamico procederanno. A conferma di ciò, l’esercito ha appena ucciso nella zona Sa’ad al-Kayari (Um Aboud), una delle più note terroristi locali e comandante di alto livello dei terroristi.

Back To Top