skip to Main Content

Siria, SDF-Inherent Resolve reagiscono all’attacco degli iraniani a Deir Ezzor

SDF-Inherent Resolve reagiscono all’attacco degli iraniani a Deir Ezzor. Obiettivo: annientare le milizie lungo l’Eufrate e a Mayadeen dopo che queste avevano preso di mira ingiustificatamente la base Al-Omar-CONOCO

Le SDF e Inherent Resolve reagiscono all’attacco contro le basi presso i giacimenti di petrolio di Al-Omar/CONOCO a Deir Ezzor, lanciato da milizie filo-Iran, con una massiccia campagna di raid. I caccia e gli elicotteri della Coalizione Internazionale si sono alzati in volo e al momento stanno pattugliando i cieli sopra Mayadeen, nonché le aree limitrofe. Le forze arabo-curde, inoltre, stanno colpendo la sponda occidentale dell’Eufrate con l’artiglieria. Obiettivo: intercettare i gruppi che hanno lanciato i razzi contro la base, prima che fuggano verso il deserto. Finora sono state già distrutte alcune postazioni lungo il fiume, ma la controffensiva proseguirà fino a data da destinarsi. Fortunatamente, l’attacco delle milizie non ha causato vittime ma solo danni di lieve entità. Si è trattata, però, di un’azione codarda, in quanto i gruppi sciiti alleati dell’esercito siriano (SAA) non erano mai stati presi di mira né dalle SDF né da Inherent Resolve. Finora.

Back To Top