skip to Main Content

Siria, SDF-Inherent Resolve puntano i facilitatori Isis a Deir Ezzor

Siria, SDF-Inherent Resolve Puntano I Facilitatori Isis A Deir Ezzor

Raid SDF-Inherent Resolve contro i facilitatori Isis ad Al Hawayej, Al Hureijiya e Hawaij. Obiettivo: bloccare i fondi e le risorse per lo Stato Islamico, in modo da ridurre la sua capacità operativa

Le SDF e la Coalizione Internazionale Stanno effettuando operazioni mirate nell’Est della Siria. Ciò allo scopo di smantellare le cellule di facilitatori Isis. Le ultime tre sono avvenute ad Al Hawayej, sulla sponda orientale dell’Eufrate davanti a Mayadeen; ad Al Hureijiya, a nord di Deir Ezzor, e ad Hawaij. In tutti i casi ci sono stati diversi arresti. Le manovre delle forze curde e Inherent Resolve, ancora in corso in altre aree della regione, prendono di mira contrabbandieri di petrolio che facevano affari con lo Stato Islamico e responsabili della logistica dei jihadisti. L’obiettivo è bloccare i finanziamenti a Daesh e le reti di supporto. Si punta, infatti, a ridurre drasticamente la capacità operativa dei miliziani di lanciare attacchi. A Raqqa, invece, è stato istituito un coprifuoco notturno per motivi di sicurezza. Non ci sono conferme ufficiali, ma con ogni probabilità è previsto un raid per catturare alcuni elementi IS.

Le manovre fanno parte della maxi operazione lanciata recentemente dalle forze curde e dalla Coalizione Internazionale contro Daesh nell’Est della Siria

I raid mirati a Deir Ezzor fanno parte della maxi operazione, appena lanciata nell’Est della Siria dalle SDF e Inherent Resolve contro Isis. Nonostante l’offensiva turca a nord est continui, le forze curde hanno ripreso a pieno ritmo a combattere ciò che resta dello Stato Islamico nella regione. Inoltre, i militari Usa hanno recentemente inviato rinforzi in loro aiuto. I soldati americani da una parte stanno proteggendo le infrastrutture critiche, come le installazioni petrolifere e le carceri dove sono rinchiusi i jihadisti. Dall’altra, forniscono supporto ai combattenti locali nella manovre anti-Daesh. Non a caso, le offensive per neutralizzare IS si sono moltiplicate negli ultimi giorni. Portando già risultati importanti, quali numerosi terroristi uccisi e arrestati. Soprattutto tra Busayrah, Shahil e Dhiban. Questo, infatti, è il punto preferito da cui i fondamentalisti si infiltrano nell’area orientale della provincia siriana, passando dall’Eufrate.

Back To Top