skip to Main Content

Siria, SDF e Coalizione assestano un doppio colpo a Isis

Siria, SDF E Coalizione Assestano Un Doppio Colpo A Isis

Le SDF hanno fermato una cellula Isis che esfiltrava in Turchia i jihadisti fuggiti dal campo di Al-Hol

Le SDF hanno assestato un doppio colpo in Siria. Nel nord est, le unità anti-terrorismo del Consiglio militare di Manbij hanno individuato e arrestato una cellula dello Stato Islamico, che si occupava di far esfiltrare in Turchia le famiglie dei jihadisti fuggite dal campo di Al-Hol. La struttura ospita oltre 12.000 miliziani Daesh e circa 80.000 membri delle loro famiglie, catturati dalle forze curde durante l’offensiva Jazeera Storm e periodicamente all’interno ci sono tentativi di evasione. La maggior parte vengono bloccati, ma alcuni terroristi (soprattutto donne) negli ultimi tempi sono riusciti a dileguarsi. Questi, prima raggiungono case sicure. Poi, grazie a facilitatori come quelli appena catturati, si spostano in altre aree del paese o verso l’Iraq e la Turchia.

A Deir Ezzor le forze curde e la Coalizione Internazionale hanno effettuato diversi raid, che hanno portato all’arresto di almeno 25 tra membri e leader dello Stato Islamico

A Deir Ezzor, invece, c’è stata una serie di raid mirati delle SDF e di Inherent Resolve contro Isis, che hanno portato all’arresto di almeno 25 miliziani e alla morte di molti altri. Le forze speciali curde (HAT/YAT) e quelle della Coalizione Internazionale (SOJTF-OIR) hanno effettuato irruzioni simultanee in una serie di nascondigli dello Stato Islamico nella provincia siriana. Le manovre hanno permesso anche di catturare Erkam Hussen (alias Muhammed Salih al-Ali), un comandante Daesh a capo della gestione dei prigionieri, e un leader IS responsabile di alcuni attentati ad Hasaka. Quest’ultimo, peraltro, si nascondeva proprio nel campo di Al-Hol. I giorni successivi, infine, sono stati bloccati due terroristi che avevano attaccato il carcere.

Inherent Resolve: La partnership con le SDF contro Daesh è duratura. Anche a livello di forze speciali. In almeno una delle operazioni è intervenuta la SOJTF-OIR

Le operazioni contro lo Stato Islamico sono state confermate anche da Inherent Resolve, che ha diffuso una nota a riguardo di una manovra. “Le forze della Coalizione hanno accompagnato centinaia di commandos che hanno bonificato diversi compound e catturato oltre una decina di miliziani – si legge nel testo -. Il raid è parte della partnership duratura nella lotta a Isis. Le cellule dormienti sono ancora una minaccia persistente nel nord-est della Siria, ma le forze di sicurezza locali con l’assistenza della Coalizione continuano a effettuare operazioni anti-terrorismo”. Le forze speciali di Inherent Resolve (SOJTF-OIR) “rimangono impegnate nella caccia senza sosta a Daesh – ha aggiunto il generale Eric T. Hill, a capo della Special Operations Joint Task Force -. Finché IS rappresenta una minaccia, dobbiamo essere vigili per prevenirla. Ciò per il bene della regione e delle nostre nazioni”.

Photo Credits: SDF

Back To Top