skip to Main Content

Siria, SDF a Deir ez-Zor avanzano contro Isis ad Hajin e Abu Hammam

Siria, SDF A Deir Ez-Zor Avanzano Contro Isis Ad Hajin E Abu Hammam

Isis a Deir ez-Zor ha quasi perso Abu Hammam e Hajin. Le SDF spingono sull’acceleratore

A Deir ez-Zor le SDF continuano ad avanzare contro Isis ad Hajin, conquistando anche i villaggi limitrofi. Nelle ultime ore le forze dell’operazione Cizire Storm (Al Jazeera) hanno tolto al Daesh Qehawi, Al Jadal, Kishkiyah e Jub Al Bahrah. Nelle manovre, inoltre, i combattenti siriani hanno ucciso 67 miliziani dello Stato Islamico. Intanto, prosegue anche la battaglia ad Abu Hammam, in cui i  jihadisti arretrano vistosamente verso l’Eufrate. Prossima tappa saranno Khara’ij e il quadrante circostante. L’obiettivo delle truppe a guida curda rimane quello di arrivare lungo il fiume fino al confine con l’Iraq. Ciò, per poi risalire a nord est e lanciare la battaglia finale contro Isil nella Middle Euphrates Valley (MERV). Sarà lì, infatti, che i terroristi saranno sconfitti non solo in Siria, ma anche in tutto il Medio Oriente.

Hay’at Tahrir al-Sham attacca Isis ad Hama: non può permettersi che Daesh guadagni territorio

Nel frattempo Isis, in altre zone della Siria, è sotto attacco anche da parte di formazioni concorrenti. Hay’at Tahrir al-Sham (HTS, l’ex Fronte al-Nusra, branca di al Qaeda nel paese) ha annunciato la distruzione di un cannone e l’uccisione di numerosi miliziani Daesh. L’evento è avvenuto a seguito di scontri tra i due gruppi nel villaggio di Abū Khanādiq, nel quadrante orientale di Hama. HTS opera tradizionalmente nella provincia e non tollera ingerenze esterne da compagini rivali come quella dello Stato Islamico. Soprattutto in un momento storico come questo dove i jihadisti sono sotto il pressing dell’esercito siriano (SAA), che toglie loro terreno. Quindi, non possono permettersi che arrivi un altro attore nella zona con le stesse mire, pena la perdita di credibilità e peso. Di conseguenza, hanno avviato una campagna ad ampio raggio per eliminare la presenza di Isil in tutta l’area.

Back To Top