skip to Main Content

Siria, SDF a Deir Ezzor pronte ad attaccare Daesh a sud di Hasakah nella MERV

Siria, SDF A Deir Ezzor Pronte Ad Attaccare Daesh A Sud Di Hasakah Nella MERV

Le SDF a Deir Ezzor stanno per lanciare l’offensiva contro Isis a sud di Hasakah, nel pieno della Middle Euphrates Valley tra Siria e Iraq

Sono cominciati a Deir Ezzor i preparativi finali delle SDF e della Coalizione Internazionale per cacciare Daesh dalla zona sud est di Hasakah. L’area si trova nel pieno della Middle Euphrates Valley (MERV) al confine tra Siria e Iraq. L’obiettivo dell’operazione Jazeera Storm (Round Up) è liberare il quadrante, in modo che lo Stato Islamico sia chiuso e isolato nella provincia tra Hajin e Harse, senza possibilità di fuga. Se non a ovest, attraverso Abu Kamal (Al Bukamal), dove però c’è l’esercito siriano (SAA) che blocca la strada. Intanto, le forze arabo-curde hanno sconfitto Isis a Baghuz Fawqani, conquistando ala città. Di conseguenza, l’area di influenza dei jihadisti si riduce ancora. E, durante l’offensiva a nord est, verrà comunque mantenuto un forte pressing sui miliziani per impedire che si riorganizzino o tentino contrattacchi alle spalle delle SDF.

Damasco si prepara a invadere Daraa e Idlib. Nelle due zone continuano ad arrivare rinforzi al SAA, tra cui i consiglieri iraniani

Intanto, si fa ancora più vicina l’offensiva dell’esercito siriano contro i ribelli e Daesh a Daraa e Idlib. Ai confini delle due zone stanno continuando a confluire rinforzi e mezzi, mentre Damasco ha dato il solito ultimatum alle forze anti-governative: arrendetevi o morirete. Nel quadrante sud, dove c’è un presidio dello Stato Islamico presso Tasil, sono arrivati nell’area anche i consiglieri militari iraniani. A nord, invece, l’artiglieria e i caccia del regime bombardano con cadenza quasi quotidiana le postazioni dei nemici. Tanto che la popolazione locale ha organizzato una manifestazione per chiedere lo stop dei raid. Intanto, a Daraa Isis combatte anche con milizie antagoniste per difendere il suo territorio. Queste nelle scorse ore hanno lanciato un massiccio attacco, respinto a fatica dai jihadisti. E con ogni probabilità, prossimamente ce ne saranno altri.

Back To Top