skip to Main Content

Siria, prima imboscata fallita dello Stato Islamico contro le milizie pro-Iran

Prima imboscata fallita dello Stato Islamico contro le milizie pro-Iran ad Est. I gruppi locali adottano una nuova strategia per contrastare gli attacchi ex-ISIS contro le loro basi: una forza di reazione rapida e migliori canali informativi

Primo raid fallito dello Stato Islamico contro le milizie pro-Iran nell’Est della Siria. Un commando di jihadisti ex ISIS ha preso di un veicolo di Liwa Abu al-Fadl al-Abbas, a Est di Deir Ezzor, con un attacco complesso. Il mezzo è stato prima colpito con un razzo mentre usciva da una postazione militare ad al-Siyal. Successivamente, c’è stato uno scontro a fuoco tra i terroristi e i guerriglieri locali, culminato con la morte di due fondamentalisti e di tre combattenti, nonché con la fuga del gruppo IS. L’avamposto, peraltro, era stato già attaccato nei giorni scorsi, ma a “distanza” e non si erano registrate vittime. Secondo fonti locali, le milizie pro-Teheran hanno adottato una nuova strategia di protezione delle loro basi. Da una parte hanno allestito una forza di reazione rapida, che intervenga appena successo l’evento. Dall’altra, sono stati ampliati i canali informativi per prevedere le minacce più imminenti.

Back To Top