skip to Main Content

Siria, nuova operazione SAA-Russia contro lo Stato Islamico nel deserto a Est

Nuova operazione SAA-Russia contro lo Stato Islamico nel deserto a Est. Le manovre sono la risposta agli attacchi ex ISIS ad al-Soukhna. Questa strategia, comunque, finora non ha portato i risultati sperati

Nuova maxi operazione dell’esercito siriano (SAA), in cooperazione con la Russia, contro lo Stato Islamico nel deserto di Badia al-Sham. Le manovre sono cominciate con strike dei caccia di Mosca sulla rete di caverne, usate dai jihadisti per nascondersi e stoccare armi. Successivamente, sono entrati in gioco le truppe del SAA che hanno dato il via a un grande rastrellamento nelle aree appena colpite. Gli attacchi sono la risposta alle ultime imboscate dei miliziani ex-ISIS nel quadrante di al-Soukhna, che causato il ferimento di 15 soldati. Poco prima, invece, IS aveva preso di mira postazioni e check point militari. Questa strategia, almeno finora, non sembra aver funzionato. I fondamentalisti, infatti, appena si concludono le offensive nemiche, riprendono a colpire l’esercito e le milizie alleate e poi spariscono nel deserto.

Back To Top