skip to Main Content

Siria, nuova imboscata dello Stato Islamico al SAA tra Deir Ezzor e Raqqa

Nuova imboscata dello Stato Islamico al SAA tra Deir Ezzor e Raqqa. I jihadisti ex ISIS cercavano di prendere il controllo della raffineria di al-Kharatah e sono stati fermati solo grazie all’intervento della Russia

I jihadisti dello Stato Islamico hanno lanciato un nuovo attacco su vasta scala contro l’esercito siriano (SAA) tra Deir Ezzor e Raqqa. Il bilancio è stato di almeno sette soldati e cinque miliziani IS uccisi. La battaglia, durata alcune ore e a cui hanno partecipato anche i caccia russi, è avvenuta nei pressi della raffineria di al-Kharatah. Non ci sono conferme ufficiali, ma sembra che i terroristi ex-ISIS abbiano cercato di avvicinarsi alla struttura per prenderne il controllo. Il SAA si è trovato in difficoltà, non aspettandosi l’imboscata ed è riuscito a mettere in fuga i nemici solo grazie al close air support (CAS) fornito dalla Russia. L’ennesimo raid conferma che la strategia di Damasco e Mosca contro i fondamentalisti nel deserto di Badia non sta funzionando. Le imboscate, infatti, invece di essere diminuite sono in crescita in tutto il quadrante.

Back To Top