skip to Main Content

Siria, nasce nuovo asse SDF contro Isis nella Middle Euphrates Valley

Siria, Nasce Nuovo Asse SDF Contro Isis Nella Middle Euphrates Valley

Si velocizza l’offensiva delle SDF contro Isis nella Middle Euphrates Valley (MERV) a Deir Ezzor. Operation Round Up riceve rinforzi da Suwar e a Raqqa torna l’operatore telefonico mobile MTN

Si velocizza l’offensiva delle SDF contro Isis nella Middle Euphrates Valley (MERV) a Deir Ezzor. Mentre il contingente principale dell’operazione Round Up (Jazeera Storm) scende verso sud lungo il confine tra Siria e Iraq, a Suwar sono in arrivo i rinforzi per le truppe e arabo-curde. Queste lanceranno un nuovo asse nelle manovre contro lo Stato Islamico, entrando nella MERV da ovest. Non è chiaro se si dirigeranno verso i loro compagni per ricongiungersi, oppure se attaccheranno Daesh nel quadrante meridionale dell’area. Di fatto, le SDF per le battute finali della campagna contro ai jihadisti nella provincia può oggi contare su decine di migliaia di combattenti. Solo quelli del Deir Ezzor Military Council sono 11.500, guidati da Ahmad al-Khubail Abu Khawla al-Akidi. Intanto, la vita nella regione sta tornando alla normalità. Il provider telefonico mobile MTN ha ripreso a operare a Raqqa dopo 5 anni di stop.

A ovest di Daraa l’esercito siriano (SAA) spinge progressivamente lo Stato Islamico verso i confini con la Giordania. Daesh sarà chiuso in un cul de sac

Nel frattempo, a ovest di Daraa, Isis fugge dai raid aerei dell’esercito siriano (SAA) su Tasil e ripiega sempre più verso sud. I miliziani dello Stato Islamico hanno preso il controllo di Hayt (Heet) dopo la resa del Free Syrian Army (FSA), che ha potuto abbandonare la zona dopo aver consegnato le armi pesanti, A seguito di ciò, i jihadisti sono sempre più vicini ai confini con la Giordania e non possono tornare indietro. L’obiettivo di Damasco è schiacciare Daesh alla frontiera, usando i caccia per attaccare tutte le città della zona. Da Al Jamlah a Saham al Jawlan. In questo modo i terroristi vengono spinti progressivamente verso il cul de sac e presto comincerà l’offensiva di terra del SAA da Tafas e da Al Shari.

Back To Top