skip to Main Content

Siria, maxi operazione SDF-Inherent Resolve contro lo Stato Islamico

Maxi operazione SDF-Inherent Resolve contro lo Stato Islamico. Obiettivo delle manovre, in corso a Deir Ezzor: neutralizzare i rifugi dei jihadisti pro-ISIS. Gli Usa non se ne andranno, anche grazie all’espansione dell’Iran nell’area

Maxi operazione delle SDF e di Inherent Resolve contro i rifugi dello Stato Islamico nell’Est della Siria. Le forze curde e quelle della Coalizione hanno lanciato una serie di raid congiunti sulla Abu Khashab Road a Deir Ezzor. Obiettivo: neutralizzare i principali edifici usati dai jihadisti pro-ISIS per nascondere uomini, armi, munizioni ed esplosivi. Le manovre sono ancora in corso e non è stata definita una data di scadenza. L’operazione congiunta, peraltro, conferma che gli Stati Uniti e gli alleati non hanno intenzione di abbandonare il quadrante. Anzi. Lo stanno rafforzando, soprattutto ora che l’attività dell’Iran sul versante opposto dell’Eufrate sta aumentando. Oltre ai reclutamenti e agli acquisti di immobili, proseguono le attività commerciali dual-use. In particolare è in fase avanzata la costruzione di un ponte tra Hawiqa e Husseiniya, finanziato da Teheran e dalla Russia. L’infrastruttura, una volta completata, sarà lunga 220 metri e larga sei.

Back To Top