skip to Main Content

Siria, maxi operazione anti-droga della Giordania al confine con Suwayda

Maxi operazione anti-droga della Giordania al confine con Suwayda. Amman da gennaio ha lanciato un’offensiva per fermare il contrabbando dalla Siria, gestito da Hezbollah

L’esercito giordano ha lanciato una maxi offensiva a sorpresa contro i contrabbandieri al confine con la Siria. Obiettivo dell’operazione: fermare un grosso carico di droga in transito tra i due paesi. Le manovre, che si sono svolte simultaneamente in diverse aree a sud di Suwayda vicino ai villaggi di Khirbet Awad e Al-Mughayir, secondo fonti locali sono state un successo: il bilancio è di 27 trafficanti uccisi. I rimanenti, molti dei quali feriti, sono fuggiti tornando indietro in Siria. Quella delle scorse ore è solo l’ultima di una serie di operazioni che Amman ha lanciato a gennaio 2020 per contrastare il contrabbando di merci e droga dal paese vicino. L’intelligence ritiene che i traffici siano gestiti principalmente da elementi di Hezbollah, con la complicità di militari di Damasco.

Back To Top