skip to Main Content

Siria, lo Stato Islamico ha lanciato un’offensiva contro il SAA nel deserto?

Lo Stato Islamico ha lanciato un’offensiva contro il SAA nel deserto? Aumentano le imboscate di IS contro i soldati e le milizie alleate, anche se la Russia risponde con i raid aerei. Preoccupa l’aumento di attacchi dell’ex Isis

Lo Stato Islamico ha lanciato una nuova ondata di imboscate contro l’esercito siriano (SAA) e le milizie alleate tra Hama, Homs, Raqqa e Deir Ezzor. Gli attacchi dei jihadisti hanno finora causato almeno 25 morti tra le forze nemiche e continuano. Ciò nonostante i caccia russi si siano alzati in volo nuovamente per una serie di raid in tutto il quadrante. Gli strike, infatti, ormai hanno perso molto della loro efficacia. I terroristi IS hanno imparato a evitarli, nascondendosi in rete di tunnel o edifici abitati da civili. Una volta cessata l’emergenza, escono allo scoperto e riprendono a colpire i soldati, anche con operazioni in simultanea. Inoltre, disseminano di mine i percorsi obbligati che i mezzi del SAA dovranno percorrere nel corso dei rastrellamenti quotidiani nella regione. Ciò che preoccupa di più, però, è il recente aumento di “incidenti”, che fa pensare a una possibile controffensiva dell’ex Isis sul SAA.

Back To Top