skip to Main Content

Siria, le SDF si preparano all’invasione finale contro Isis ad Arqoub

Siria, Le SDF Si Preparano All’invasione Finale Contro Isis Ad Arqoub

Arrivano a Deir Ezzor i mezzi e i rifornimenti per le SDF, in vista dell’offensiva finale di Jazeera Storm ad Arqoub, ultima roccaforte dello Stato Islamico

Le SDF a Deir Ezzor si preparano a invade in massa l’ultimo caposaldo Isis nella regione: Arqoub. Le truppe di Operation Round Up (Jazeera Storm) stanno ricevendo in queste ore nuovi rifornimenti e mezzi per lanciare l’offensiva finale contro lo Stato islamico nella Middle Euphrates River Valley (MERV). Le manovre spingeranno su tre assi: nord, da Safafinah; sud da Baghuz Fawqani, ed est da Shajlah. L’obiettivo dei combattenti siriani è stringere il cerchio sugli ultimi miliziani Daesh presenti nell’area, schiacciandoli lungo l’Eufrate. Infatti, sia il villaggio sia l’intero quadrante sono costantemente bombardati dall’artiglieria e dai caccia della Coalizione Internazionale, per evitare che i jihadisti possano organizzare una difesa efficace. Nel frattempo, i Sand Hippos stanno operando all’interno del territorio nemico per portare in salvo quanti più civili possibili. Parallelamente, il gruppo misterioso neutralizza le postazioni di tiro e i mortai dei miliziani, per agevolare l’avanzata delle forze arabo-curde.

Isis ha sequestrato tutte le derrate alimentari nei territori controllati. Gli abitanti di Deir Ezzor sono costretti a nutrirsi di alimenti per animali. In primis di un pane fatto di foraggio

Intanto, le SDF continuano a evacuare la popolazione di Deir Ezzor dalle zone di scontro con Isis. Nelle ultime ore sono state salvate circa 200 persone, soprattutto donne e bambine, scortate nei campi profughi nella MERV. La loro caratteristica comune è la denutrizione. I miliziani dello Stato Islamico hanno sequestrato tutte le derrate alimentari nei territori controllati, affamando gli abitanti locali. Questi sono stati costretti ad arrangiarsi come potevano per sopravvivere, ricorrendo anche agli alimenti per animali. I combattenti siriani che li hanno accolti, infatti, hanno scoperto che si nutrivano di una specie di pane fatto di foraggio. Inoltre, ogni famiglia che vuole lasciare il quadrante deve pagare ai jihadisti Daesh una “tassa”. Altrimenti, i suoi componenti rimarranno all’interno e verranno usati come scudi umani.

Il pane fatto di foraggio scoperto dalle SDF

Back To Top