skip to Main Content

Siria, le SDF liberano da Isis tutto il distretto di Sha’Fah a Deir Ezzor

Siria, Le SDF Liberano Da Isis Tutto Il Distretto Di Sha’Fah A Deir Ezzor

Le SDF a Deir Ezzor hanno cacciato Isis da tutto il distretto di Sha’fah. Jazeera Storm sta chiudendo lo Stato Islamico a Susah, dove probabilmente si combatterà la battaglia finale per il controllo della Middle Euphrates River Valley (MERV)

Le SDF a Deir Ezzor hanno cacciato Isis da tutto il distretto di Sha’fah. Le truppe di Operation Round Up (Jazeera Storm), appena finite le piogge e la nebbia che lo Stato Islamico ha sfruttato invano per un tentativo di contrattacco nella zona, hanno ripreso ad avanzare guadagnando rapidamente terreno. I miliziani Daesh hanno abbandonato le loro postazioni, fuggendo a sud verso Susah. Questa è infatti l’ultima grande roccaforte controllata dai jihadisti nella Middle Euphrates River Valley (MERV) e probabilmente sarà qui che combatteranno la loro battaglia finale per la sopravvivenza nella provincia siriana. I due assi delle forze arabo-curde, infatti, vi stanno convergendo. Chiudendo pazientemente e in modo capillare il cerchio sui fondamentalisti. L’obiettivo, infatti, non è solo sconfiggere IS. Ma anche evitare che in futuro si possa raggruppare e tentare nuove offensive nell’area.

Continua la caccia all’uomo verso i fuggitivi Daesh. Presi altri otto foreign fighters

Le SDF hanno istituito dei team speciali che si occupano di neutralizzate le cellule dormienti e i jihadisti Isis fuggitivi. Nelle ultime ore, infatti, hanno catturato a Deir Ezzor otto foreign fighters dello Stato Islamico, che si nascondevano nell’area. Questi si aggiungono agli altri cinque presi all’inizio dell’anno da Jazeera Storm, mentre cercavano di mimetizzarsi tra la popolazione della provincia siriana per non essere riconosciuti. Ma sono stati proprio gli abitanti locali a permettere la loro individuazione e cattura. Ormai Daesh non fa più paura nella MERV. Quello che prevale oggi è lo spirito di vendetta verso i jihadisti. E’ presumibile quindi che nel prossimo futuro ci saranno nuove operazioni e arresti. Ciò in quanto, con il progredire delle manovre arabo-curde, stanno aumentando le fughe di massa tra le fila IS. Soprattutto dei foreign fighters, che cercano di tornare in patria non avendo appoggi a livello locale per scomparire.

Il video delle SDF in cui annunciano i progressi di Jazeera Storm a Deir Ezzor

 

 

Back To Top