skip to Main Content

Siria, le SDF lanciano contro Isis a Deir Ezzor un’offensiva a tutto campo

Siria, Le SDF Lanciano Contro Isis A Deir Ezzor Un’offensiva A Tutto Campo

Le SDF hanno lanciato contro Isis a Deir Ezzor un’offensiva a tutto campo. Jazeera Storm ha liberato dallo Stato Islamico quasi la metà di Hajin e avanza. Inoltre, ha avviato le manovre per cacciare Daesh da  Baghuz

Ormai è offensiva a tutto campo delle SDF contro Isis a Deir Ezzor. Le truppe di Operation Round Up (Jazeera Storm) avanzano all’interno di Hajin e hanno cacciato lo Stato Islamico da quasi metà della roccaforte. Inoltre, i combattenti siriani hanno cominciato anche l’invasione di terra a Baghuz, al confine con l’Iraq. In poche ore le forze arabo-curde hanno già tolto territorio a Daesh, che sta convogliano le sue unità soprattutto a nord, in direzione di Hajin. Nel frattempo, continuano ad arrivare rinforzi alle SDF: nella Middle Euphrates River Valley (MERV) ne sono appena giunti altri 500, che portano il totale a oltre 17.000, schieratosi a est del fiume negli ultimi 20 giorni. Parallelamente, proseguono anche le evacuazioni dei civili dalle zone di scontro e i raid della Coalizione Internazionale sulle postazioni dei jihadisti.

I jihadisti cercano di fuggire dalla Middle Euphrates River Valley (MERV) verso il deserto di Badia. L’esercito siriano (SAA) subisce un nuovo attacco dei miliziani ad Abu Kamal

Intanto, come era preventivato., si moltiplicano le fughe di massa dei miliziani Isis a Deir Ezzor e i tentativi di creare un corridoio a ovest dell’Eufrate, verso il deserto di Badia. Nelle score ore l’esercito siriano (SAA) ad Abu Kamal ha subito un attacco a sorpresa da un gruppo di jihadisti dello Stato Islamico, che di è infiltrato da Baghuz, attraversando l’Eufrate. L’azione è stata respinta, ma i militari hanno perso tre elementi. Il pressing di Daesh nella zona avviene anche dal deserto, dove si registrano scontri sporadici tra i terroristi IS e le Brigate al Quds. In particolare verso Mayadeen. Entrambe le parti hanno perso diversi elementi. Invece, non si ha ancora notizia dell’“imminente” operazione che Damasco avrebbe dovuto lanciare tra Homs e Deir Ezzor. I soldati sono stati dislocati su entrambi i confini locali. Ma, a parte piccole azioni, le manovre non sono ancora partite.

Back To Top