Siria, le SDF hanno liberato tutta Baghuz da Isis e ora puntano a nord

Siria Syria Isis Daesh Statoislamico Islamicstate Is Sdf Jazeerastorm Safafinah Marashidah Deirezzor Russia Iran Israel Mayadeen Abukamal Iraq Terrorism Middleeast S300

Le SDF a Deir Ezzor hanno cacciato Isis da tutta l’area di Baghuz. Inoltre, avanzano rapidamente contro lo Stato Islamico a Safafinah e Marashidah

Le SDF a Deir Ezzor hanno cacciato Isis da tutta l’area di Baghuz. Le forze dell’Operazione Round Up (Cizire Storm) hanno liberato l’area in due settimane di battaglia contro lo Stato Islamico. Ora si stanno concentrando a Safafinah, dove hanno acquisito il controllo di oltre metà del centro abitato, e a Marashidah. Qui sono arrivati nella periferia e spingono Daesh verso le zone più interne. I miliziani, non reggendo più il pressing nemico, hanno cominciato a ritirarsi a nord, in direzione di Susah, Sha’Fah ed Hajin. Le loro fughe, però, sono monitorate dalla Coalizione Internazionale che, appena si presenta una finestra di opportunità bombarda, i jihadisti in tutto il quadrante. Tanto che nelle ultime ore ci sono stati oltre 20 terroristi IS uccisi. Sia dai combattenti siriani sia dai caccia e dall’artiglieria di Inherent Resolve.

I militari russi sono arrivati a Deir Ezzor e si sono schierati a Mayadeen e Abu Kamal, coordinandosi con le ISF irachene e le milizie filo-Iran per proteggere i confini dal Daesh. Forse hanno gli S-300. Obiettivo: prevenire attacchi di Israele alle basi di Teheran

Intanto, i militari russi sono arrivati ad Abu Kamal per schierarsi come forza di contrapposizione di Isis a ovest dell’Eufrate. I comandanti hanno incontrato i capi delle milizie filo-iraniane e le ISF irachene per discutere del controllo delle frontiere a sud di Deir Ezzor, in chiave anti-Daesh. I soldati di Mosca, peraltro, sembra che porteranno con loro – come riportano alcuni giornali – anche i sistemi di difesa anti-aerei S-300, arrivati recentemente in Siria. L’ipotesi è che Damasco voglia proteggere l’area da eventuali raid aerei israeliani, in particolare su assetti legati a Teheran più a ovest. Se l’indiscrezione sarà confermata, vuol dire che le forze della Repubblica islamica hanno trovato un nuovo quartier generale. Queste, infatti, hanno abbandonato recentemente la loro base principale (T4) nel quadrante sud del paese, Mayadeen e Abu Kamal. L’ipotesi più probabile è che la collocheranno vicino alle truppe russe, per rendere più difficile attaccarla.