Siria, le SDF attaccano a sorpresa Isis a Sha’Fah e avanzano in città

Siria Syria Deirezzor Shafah Susah Merv Isis Daesh Statoislamico Islamicstate Is Sdf Jazeerastorm Coalition Iraq

E’ cominciata a sorpresa l’offensiva delle SDF contro Isis a Sha’fah. Jazeera Storm ha già cacciato lo Stato Islamico da parte della città e avanza verso il centro

E’ cominciata l’offensiva di terra delle SDF contro Isis a Sha’Fah. Le truppe di Operation Round Up (Jazeera Storm) hanno lanciato un attacco a sorpresa, cacciando i miliziani dello Stato Islamico dalla Moschea del Fedele e da altre zone della roccaforte. Nel frattempo, i caccia e l’artiglieria della Coalizione stanno bombardando le postazioni Daesh all’interno della città. I jihadisti non si aspettavano l’azione e si sono fatti trovare impreparati. Questi, infatti, hanno ceduto in poche ore molto territorio e si sono ritirati verso sud. Alcuni di loro, peraltro, sono fuggiti nella Middle Euphrates River Valley (MERV) mentre altri si sono arresi ai combattenti siriani. Parallelamente, l’asse sud delle manovre a Deir Ezzor sta puntando verso Shajlah. Una volta presa la zona, le forze arabo-curde si spingeranno verso Safafinah e Marashidah, con tappa finale a Susah. Qui anche l’Aeronautica irachena e i Sand Hippos stanno contribuendo ad annientare le difese IS.

La conquista di Sha’Fah è strategica contro Daesh: dividerà in due i territori controllati dai jihadisti a Deir Ezzor. Inoltre, conferma che le loro linee difensive sono collassate e non c’è più leadership o coordinamento

La conquista delle SDF di Sha’Fah è strategica nella lotta contro Isis a Deir Ezzor. Dividerà in due il territorio ancora controllato dallo Stato Islamico nella provincia siriana e di conseguenza, sarà più facile attaccare e sconfiggere i jihadisti. Ormai le linee di difesa Daesh sono collassate in gran parte della MERV. Ciò a seguito degli arresti, delle uccisioni e delle fughe dei leader dei miliziani. Questi, infatti, non hanno più coordinamento e combattono in modo scomposto. Inoltre, in molti, appena vedono che la situazione sta volgendo a loro svantaggio, abbandonano i campi di battaglia lasciando i loro compagni alla mercé del nemico. Infatti, roccaforti come Hajin sono cadute più velocemente del previsto e l’avanzata di Jazeera Storm procede con ostacoli limitati. Ciò che dovrà essere fatto dopo aver liberato il quadrante, sarà bonificare tutte le città dalle cellule dormienti IS. Il lavoro è cominciato, ma sarà lungo.