skip to Main Content

Siria, le SDF a Deir Ezzor avanzano contro Isis a Safafinah e Marashidah

Siria, Le SDF A Deir Ezzor Avanzano Contro Isis A Safafinah E Marashidah

Le SDF a Deir Ezzor hanno cacciato Isis da buona parte del distretto di Safafinah, conquistando Muzan. Inoltre, Jazeera Storm rompe le prime linee di difesa dello Stato Islamico a Marashidah

Le SDF a Deir Ezzor hanno tolto a Isis buona parte del distretto di Safafinah. Le truppe di Operation Round Up (Jazeera Storm) hanno conquistato Muzan e ora sono alla periferia del centro abitato. L’avanzata dei combattenti siriani contro lo Stato Islamico è coperta dai caccia della Coalizione Internazionale e dall’artiglieria, che bombardano senza sosta le postazioni dei jihadisti. Inoltre, hanno rotto le prime linee di difesa Daesh a Marashidah. Di fatto, nella Middle Euphrates River Valley (MERV), rimane ancora sotto il controllo totale dei jihadisti solo Shajlah. Al più presto, comunque, l’asse sud delle forze arabo-curde comincerà l’offensiva anche nella zona. Per ora questo si limita a bloccare ogni tentativo di fuga dei miliziani verso Baghuz. La fine dei terroristi nella Valle, perciò, dovrebbe avvenire a breve.

Si moltiplicano i tentativi di fuga dei miliziani Daesh nella Middle Euphrates River Valley (MERV), ma la popolazione non ha più paura e denuncia alle SDF gli infiltrati

Intanto, le SDF moltiplicano gli arresti di jihadisti Daesh a Deir Ezzor. Questi si mischiano alla popolazione, sperando di passare inosservati, per fuggire dai campi di battaglia. Sia a Safafinah sia a Baghuz Fawqanni. Nelle ultime ore sono stati circa 2.500 gli abitanti locali che hanno lasciato il distretto a seguito degli scontri. Tra loro si erano nascosti diversi miliziani dello Stato Islamico, che però sono stati smascherati velocemente dalle truppe di Jazeera Storm. A dare un contributo decisivo in questo senso, peraltro, sono stati proprio i civili. Questi hanno fornito alle forze arabo-curde informazioni preziose sui terroristi daesh, segnalando anche la loro ubicazione. Quanto sta accadendo è la conferma che IS nella MERV è finito. Ormai non c’è più paura dei fondamentalisti, ma prevale la volontà di vendetta.

Back To Top