skip to Main Content

Siria, le SDF a Deir Ezzor arrestano oltre 100 elementi Isis nelle ultime ore

Siria, Le SDF A Deir Ezzor Arrestano Oltre 100 Elementi Isis Nelle Ultime Ore

Le SDF a Deir Ezzor hanno arrestato oltre 100 elementi Isis nel corso di operazioni lungo la Shaddadi Road. Jazeera Storm punta a eliminare le cellule dello Stato Islamico, prima che compiano nuovi attacchi

Le SDF hanno arrestato oltre 100 elementi Isis in una serie di raid mirati contro le cellule dei jihadisti a Deir Ezzor. Le manovre di Jazeera Storm, ancora in corso, hanno coinvolto da Baghuz ad Hasakah, in tutta l’area lungo la Shaddadi road che costeggia l’Eufrate. L’obiettivo è bloccare rapidamente i miliziani dello Stato Islamico prima che compiano nuovi attacchi e attentati, che colpiscono i combattenti siriani ma soprattutto la popolazione. Come quello avvenuto pochi giorni a Raqqa a piazza Al Naim, che ha causato diversi morti e feriti. Daesh, infatti, dopo essere stato sconfitto dal punto di vista militare, si è trasformato in guerriglia tornando alle origini con il post Al Qaeda in Iraq (AQI). I fondamentalisti IS, infatti, nell’ultimo mese hanno aumentato di circa il 70% gli attentati dinamitardi e del 62% gli attacchi contro pattuglie e convogli. Puntando anche le Ong e i civili, con gli incendi dei raccolti.

Damasco continua a bombardare HTS, Daesh e i gruppi ribelli tra Hama e Idlib, in attesa dell’invasione di terra del SAA 

Intanto, nel nord della Siria si intensifica ancora la campagna aerea di Damasco contro Hayat Tahrir al-Sham (HTS), Isis e gli altri ribelli. Nelle scorse ore ci sono stati violenti bombardamenti tra Hama e Idlib su Lataminah, Ma’aret Horma, Tarmala, Khan Sheikhoun, Ma’aret al-Nu’man, al-Sheikh Mustafa, Basenqul, Ariha, Ahsam, Hamadieh, Mashoun, Koura, al-Sehab, al-Fatira e al-Nakeer. L’esercito siriano (SAA), inoltre, ha cacciato HTS, Daesh e i gruppi rivali da Hamirat, Hordana e Qarutiyah. Ciò ha permesso ai soldati di arrivare fino al confine tra le due province. I jihadisti hanno risposto contrattaccando a Tall Hawash, Qasabiyah e Kafr Nabudah. Si attende ora l’inizio dell’invasione sul terreno. Questo, probabilmente, avverrà dopo l’acquisizione totale di Hama da parte del SAA. A quel punto i jihadisti a Idlib verranno attaccati su tre assi, con l’obiettivo di chiuderli al confine con la Turchia.

Back To Top