Siria, le PMF irachene entrano a Deir Ezzor per eliminare Isis

Siria Syria Isis Daesh Statoislamico Islamicstate Sdf Jazeerastorm Pmf Iraq Hajin Baghuz Euphrates Coalition Badia Abukamal Saa Syrianarmy

Le forze paramilitari sciite irachene (PMF) sono entrate a Deir Ezzor per dare la caccia ai miliziani Isis a Baghuz. Intanto, la Coalizione continua ad attaccare lo Stato Islamico ad Hajin

Le forze paramilitari sciite irachene (PMF) sono entrate a Deir Ezzor e stanno dando la caccia ai miliziani Isis. Le PMF in breve tempo hanno conquistato nella zona di Baghuz una trentina di postazioni dello Stato Islamico, obbligando i jihadisti a ripiegare più all’interno della Siria. Le milizie sono intervenute dopo il congelamento temporaneo di Operation Round Up (Jazeera Storm), che ha visto la maggior parte delle unità delle SDF convergere verso il nord del paese mediorientale per contrastare gli attacchi della Turchia. Nel frattempo, la Coalizione Internazionale continua a bombardare a tappeto le difese Daesh. Soprattutto ad Hajin. Tanto che dal 28 ottobre al 3 novembre ci sono stati oltre 100 tra raid aerei e attacchi con l’artiglieria nella zona.

L’esercito siriano (SAA) riceve rinforzi: teme che Daesh si prepari ad attaccare Abu Kamal per riunire le sacche di resistenza. Quella a ovest, infatti, è l’unica via per i jihadisti. A est non hanno spazio

Intanto, Isis a Deir Ezzor sembra guardare a ovest per unire la sacca di resistenza nella zona con quella nel deserto di Badia. L’esercito siriano (SAA) lo ha capito e continua a ricevere rinforzi soprattutto nell’area di Abu Kamal. Si teme, infatti, un’imminente offensiva oltre l’Eufrate. Ciò, in quanto lo Stato Islamico sa che l’unico spazio rimasto è verso quel quadrante. Alcuni miliziani hanno cercato di estendere il territorio controllato a est verso l’Iraq, ma sono stati annientati. Si parla di decine di morti nelle fila del Daesh. Ciò grazie all’intervento delle SDF rimaste in zona e dei partner internazionali, che in poche ore hanno obbligato i jihadisti a fuggire da dove erano venuti.