skip to Main Content

Siria, le milizie pro-Turchia intensificano il pressing in Kurdistan

Siria, le milizie pro-Turchia intensificano il pressing in Kurdistan. Terzo tentativo di infiltrazione a Sayda (Ain Issa) in altrettanti giorni, fermato dalle SDF. Si teme che Ankara, grazie anche alle nuove basi, prepari una maxi offensiva

Le milizie pro-Turchia intensificano il pressing in Kurdistan. Nelle scorse ore c’è stato il terzo tentativo di infiltrazione ad Ain Issa in altrettanti giorni. Un commando ha cercato di penetrare nel villaggio di Sayda, ma è stato intercettato dalle SDF. Poi è scoppiata una battaglia a distanza, durata alcune ore. Questa improvvisa accelerazione dei raid desta preoccupazione, in quanto parallelamente si registra anche un anomalo aumento delle basi delle TAF nella regione siriana. Si teme, infatti, che Ankara stia pianificando una maxi offensiva per prendere il controllo della M4. Non a caso Damasco ha appena inviato rinforzi all’esercito nel quadrante e la Russia, dopo aver anch’essa stabilito una nuova base in loco, sta scavando una grande trincea lungo l’autostrada. L’obiettivo è far sì che siano ridotte le occasioni di contatto tra i miliziani e le forze curde, affinché si preservi la tregua. La tensione, intanto, continua a salire.

Back To Top