skip to Main Content

Siria, le milizie pro-Iran continuano a spostare armi dall’Iraq

Le milizie pro-Iran continuano a spostare armi dall’Iraq alla Siria. E’ il secondo carico trasferito in pochi giorni presso le basi a Mayadeen e Deir Ezzor, site vicino a infrastrutture russe. I gruppi filo-Teheran temono i raid di Israele.

Le milizie pro-Iran continuano a trasferire armi dall’Iraq all’Est della Siria. Nelle scorse ore un nuovo carico di armi ed equipaggiamenti è arrivato alle basi delle forze para-militari sciite a Deir Ezzor. Queste, arrivate dal valico di Abu Kamal, sono state inviate ad Al-Shabli vicino a Mayadeen e alla periferia di Deir Ezzor, presso strutture vicine a installazioni russe. Si tratta soprattutto di mitragliatrici, munizioni e missili a corto-raggio. Quelli a media gittata, insieme ad altri tipi di armamenti, erano invece sati spostati dal paese vicino nei giorni scorsi. Le forze filo-Teheran hanno deciso di spostare rapidamente il loro arsenale in area “protetta”, in quanto in Iraq questo non era più protetto e parallelamente aumentavano i rischi di attacchi aerei israeliani, che negli ultimi mesi sono stati sempre più frequenti.

Back To Top