skip to Main Content

Siria, la Turchia si rafforza a sud di Idlib temendo un’offensiva del SAA e delle milizie pro-Iran

La Turchia si rafforza a sud di Idlib temendo un’offensiva del SAA e delle milizie pro-Iran. Nascono nuove basi e postazioni delle TAF lungo la M4, vicino a Saraqeb e Zawiya. Obiettivo: bloccare un’eventuale operazione nella provincia siriana, che sembra si stia concretizzando

La Turchia, temendo un’offensiva a sorpresa dell’esercito siriano (SAA) e delle milizie pro-Iran, rafforza le difese a sud di Idlib. Nelle ultime ore, è stata completata la costruzione di una nuova base e di alcuni check point a est di Zawiya.  Nei giorni scorsi, invece, erano state istituite nuove postazioni militari delle TAF ad AAfes, vicino Saraqeb, e lungo la M4. Infine, sono arrivati rinforzi di uomini e mezzi, che sono stati schierati in varie aree della provincia. Tutta la maxi operazione per sigillare il quadrante ha preso il via dopo che i gruppi vicini a Teheran hanno cominciato a confluirvi dal sud del paese mediorientale e che il SAA ha ricevuto ulteriori forze ai confini tra Aleppo e Idlib. Sembra, infatti, che siano imminenti manovre di terra di Damasco, per sfruttare le crescenti divisioni tra le fazioni locali alleate della Turchia.

Back To Top