skip to Main Content

Siria, la Turchia rafforza la presenza militare in Kurdistan

La Turchia accelera il rafforzamento della sua presenza militare in Kurdistan. Ankara costruisce caserme e check point lungo la M4 nell’Est della Siria e aumenta le truppe nell’area. Si teme un’escalation

La Turchia cerca di rafforzare la sua presenza militare sulla M4 nell’Est della Siria. Fonti locali riportano che le TAF stanno istituendo nuovi check point e installazioni nei villaggi lungo l’autostrada nelle regioni di Serêkaniyê e Tal Tamr. In particolare ad Al-Arbaeen, Laylan, Al-Dabsa e Al-Amiriya. Per farlo, peraltro, hanno sequestrato alcune scuole e case della popolazione locale. Infine, i soldati di Ankara stanno cercando di costruire una vera e propria base militare nei pressi di Al-Dabsa, creando fortificazioni e barricate. Il build up conferma che la Turchia intende spingere a Est, dove non c’è un accordo limitante con la Russia, e ha accelerato i tempi. Non a caso, gli attacchi su Ain Issa e altre località nel quadrante sono recentemente aumentati e si registra una sempre maggiore presenza di truppe.

La Russia, intanto colpisce al cuore Failaq Al-Sham (la Sham Legion) a Idlib. Raid sul quartier generale del gruppo, storicamente alleato di Ankara e membro del SNA (TFSA)

Intanto, la Russia ha lanciato una serie di violentissimi raid contro Failaq Al-Sham (la Sham Legion) a ovest di Idlib. In particolare è stato preso di mira il quartier generale dei terroristi vicino Kafar Takharim al-Dwelah. Negli attacchi avrebbero perso la vita almeno 60 jihadisti e ci sarebbero oltre 80 feriti. Non è chiaro perché i caccia di Mosca abbiano attaccato il gruppo siriano, che opera lontano dalla M4 ed è uno storico alleato della Turchia, avendo combattuto al fianco delle TAF nelle varie offensive nella provincia e facendo parte del Syrian National Army (SNA-TFSA). Di certo c’è che l’operazione scatenerà con ogni probabilità una risposta dei fondamentalisti. Resta da capire quali saranno i bersagli, in quanto Mosca non ha una presenza militare costante nel quadrante, ma limitata solo alle periodiche pattuglie joint sull’autostrada.

Back To Top