skip to Main Content

Siria, la Turchia cerca di consolidare la sua presenza tra Latakia e Aleppo

La Turchia cerca di consolidare la sua presenza tra Latakia e Aleppo. Le TAF costruiscono la terza base a Kabana sulla M4. Obiettivi: garantire la libertà di movimento alle milizie alleate e fermare il SAA

La Turchia cerca di espandere e consolidare la sua presenza nel nord della Siria. Le TAF hanno istituito una base a Kabana sulla M4, nell’area che collega Aleppo e Latakia. Nei giorni scorsi, infatti, sono stati avvistati convogli che trasportavano materiali logistici e per la protezione dell’infrastruttura, la cui costruzione è già cominciata. E’ la terza base che i militari di Ankara costruiscono nel quadrante in poco tempo. Le altre due sono quella ad Al-Zaytona (Jabal Al-Turkman) e quella ad Al-Hadada (Jabal Al-Akrad). Il surge punta a incrementare il controllo di uno snodo strategico nella regione con un duplice obiettivo: da una parte proteggere le milizie alleate che operano nell’area e garantire la loro libertà di movimento; dall’altra, impedire all’esercito siriano (SAA) di avanzare sul terreno e di prendere le colline circostanti, che gli darebbero un importante vantaggio tattico su tutta l’area.

Back To Top