skip to Main Content

Siria, la Russia attacca lo Stato Islamico al centro del triangolo Aleppo-Hama-Raqqa

La Russia attacca lo Stato Islamico al centro del triangolo Aleppo-Hama-Raqqa. Raid mirati sul monte Al-Bashri, le cui grotte sono usate dai jihadisti IS per nascondersi dagli strike

La Russia lancia una nuova ondata di raid aerei mirati contro lo Stato Islamico a ovest di Deir Ezzor. Secondo fonti locali, ci sono stati oltre 80 strike, concentrati soprattutto sul monte Al-Bashri, al confine con la provincia di Raqqa. Altri, invece, hanno preso di mira Athraya e Al-Rahjan (Hama) e il deserto di Mayadeen. Obiettivo: distruggere le grotte e i nascondigli dei jihadisti IS nell’area. Questi, infatti, hanno imparato a evadere gli attacchi dei caccia di Mosca, riparandosi all’interno di cavità naturali. Poi, una volta cessato l’allarme, tornano subito a colpire l’esercito siriano (SAA) e le milizie pro-Iran alleate per mantenere su di essi il pressing ai massimi livelli. Peraltro, la montagna è geograficamente strategica. Ciò in quanto si trova al centro del triangolo Aleppo-Hama-Raqqa, dove i terroristi sono più attivi.

Back To Top