skip to Main Content

Siria, Isis sta perdendo l’ultima battaglia nella MERV ancor prima di combattere

Siria, Isis Sta Perdendo L’ultima Battaglia Nella MERV Ancor Prima Di Combattere

Isis a Deir Ezzor sta soccombendo alle SDF ancora prima di combattere la sua ultima battaglia. I raid della Coalizione e gli attacchi con l’artiglieria di Jazeera Storm stanno decimando i miliziani dello Stato Islamico ad Arqoub e nella MERV

Isis a Deir Ezzor sta soccombendo alle SDF ancora prima di combattere la sua ultima battaglia nella Middle Euphrates River valley (MERV). I miliziani dello Stato Islamico nelle ultime ore sono stati decimati grazie agli attacchi dell’artiglieria di Operation Round Up (Jazeera Storm) e dei caccia della Coalizione Internazionale, che stanno bombardando a tappeto tutte le postazioni dei jihadisti Daesh ad Arqoub e nelle zone limitrofe. La gravità del bilancio delle perdite è confermata dagli stessi messaggi dei miliziani sui social media. Questi, infatti, hanno annunciato la morte di almeno due comandati di alto livello, a seguito dei raid di Inherent Resolve. Il primo è Yousif Saleh Al-Ali (alias Abi Humam Al-Hashimi) e il secondo Bashar Eid Aujami. Entrambi erano ben noti e stimati all’interno della gerarchia IS nella provincia siriana.

Daesh stesso conferma la morte dei due comandanti nei raid della Coalizione a Deir Ezzor

I miliziani Isis hanno comunicato la loro morte con un messaggio che non lascia spazio ai dubbi sulla caratura dei due jihadisti. Al-Ali “era una delle personalità più conosciute e stimate nello Stato Islamico – si legge nel testo -. Aujami era un comandante della Hisbah nella zona rurale orientale di Deir Ezzor, nonché uno dei primi ‘fratelli’ a unirsi al Daesh. Ha mostrato grande dedizione e ha lavorato giorno e notte per supportare la parola di Allah. Entrambi i ‘cavalieri’ sono stati uccisi in uno dei continui attacchi dei ‘Crociati’” nella provincia siriana. “Esprimiamo le nostre condoglianze a tutti i fratelli, ai muhajireen e a tutti i supporters del Daesh – conclude il messaggio -, per il martirio di questi uomini”.

Il post di Daesh sui social media in cui annunciano il martirio dei due comandanti

Back To Top