skip to Main Content

Siria, Isis perde Suneidah a Deir ez-Zor e le caverne di At Tanf a Homs

Siria, Isis Perde Suneidah A Deir Ez-Zor E Le Caverne Di At Tanf A Homs

Cizire Storm a Deir ez-Zor elimina 30 jihadisti Isis a Suneidah e punta a Khara’ij

Le SDF a Deir ez-Zor hanno ucciso 30 miliziani Isis e conquistato il villaggio di Suneidah, nella zona di Abu Hammam. Le forze dell’operazione Cizire Storm spingono ora verso Khara’ij per aprire un nuovo asse delle manovre contro Daesh ad Najin. Quello settentrionale, che si andrà ad aggiungere a quello occidentale. L’obiettivo è arrivare fino ad Abu Kamal (Al Bukamal) e al confine con l’Iraq, proseguendo lungo la sponda est dell’Eufrate. Poi, sposteranno la loro attenzione nella Middle Euphrates Valley (MERV) dove si combatterà la battaglia finale per cacciare lo Stato Islamico dalla Siria e da tutto il Medio Oriente. Intanto, l’esercito siriano (SAA) continua a contrastare i jihadisti a sud, nel tentativo di riprendere completamente le zone perse recentemente. I soldati, però, vivono fasi altalenanti e aspettano l’arrivo delle Tiger Forces da Mayadeen per risolvere la situazione.

Operazione congiunta Coalizione Internazionale-Maghaweir Al-Thawra a Homs per smantellare le caverne di At Tanf, usate da Isis per il supporto logistico

Isis, invece, ha subito una dura sconfitta a sud ovest nella provincia di Homs vicino al confine con l’Iraq. Le forze speciali della Coalizione Internazionale hanno condotto un’operazione insieme al Maghaweir Al-Thawra (MaT), che pattuglia una zona di de-confliction di 55 chilometri quadrati. Obiettivo: bonificare una serie di caverne nella zona di At Tanf nel deserto di Hamad. Le manovre hanno distrutto la libertà di movimento del Daesh, in quanto l’area era usata per nascondere armi, esplosivi ed equipaggiamenti per le comunicazioni. Inoltre, vi trovavano rifugio i miliziani in fuga dalla Middle Euphrates Valley, come hanno confermato recenti attacchi combinati Inherent Resolve-MaT, che hanno eliminato due convogli dello Stato Islamico. Questi, provenienti dalla MERV, cercavano di raggiungere la zona di confine tra la Siria, l’Iraq e la Giordania per poi scomparire.

Il comunicato stampa della Coalizione internazionale sull’operazione presso le grotte nel deserto di Hamad

Back To Top