skip to Main Content

Siria, Isis ha perso tutte le roccaforti nel governatorato di Hasakah

Siria, Isis Ha Perso Tutte Le Roccaforti Nel Governatorato Di Hasakah

Isis a Deir Ezzor ha perso tutte le sue roccaforti nel governatorato di Hasakah e continua a cedere terreno nella Middle Euphrates Valley (MERV) contro le SDF

Isis a Deir Ezzor ha perso tutte le sue roccaforti nel governatorato di Hasakah. Le SDF dell’operazione Round Up nelle scorse ore hanno cacciato lo Stato Islamico da Al-Bajari (Al-Badir). Inoltre, le truppe arabo-curde hanno preso Ghadir Mazal Al-Marouf, Al-Watifa e Sabaya Al-Hajj Salem sull’asse di Afrah nella Middle Euphrates Valley (MERV). Ora i combattenti siriani puntano a Ghuraf Mahmeyat Al-Raghal e ad Al-Rawdah Badiyah. L’obiettivo è liberare al più presto la MERV dal Daesh per poi concentrarsi nell’ultima sacca di resistenza a sud di Deir Ezzor: tra Hajin e Harse. Intanto, la Coalizione Internazionale e i partner iracheni stanno bombardando intensamente l’area, per mantenere alle stelle il pressing sui jihadisti ed evitare che organizzino le loro difese e tentino la fuga verso il paese vicino. A proposito si sta infatti costruendo un valico di frontiera nell’area di Abu Kamal (Al Bukamal).

L’esercito siriano (SAA) attacca gli ultimi avamposti del FSA a ovest di Daraa. Intanto, lo Stato Islamico consolida la sua presenza a Heet, vicino al confine con la Giordania. Per Daesh Tasil è troppo vicina al nemico

Nel frattempo, l’esercito siriano (SAA) ha lanciato un’offensiva contro l’ultima zona sotto il controllo dei ribelli del Free Syrian Army (FSA) a ovest di Daraa. Le manovre avvengono sia dall’aria sia sul terreno. Al momento è sotto attacco soprattutto Tall al-Harara (Tall Harra), al centro dell’area contesa. I soldati, inoltre, hanno conquistato Zimrin, All Mutawwaq e Al-Saghir. Parallelamente, è cominciato il trasferimento dei civili da Daraa city verso il nord della Siria (Idlib presumibilmente), a seguito di un accordo di resa tra Damasco e i miliziani. Isis, invece, continua a spingersi verso sud al confine con la Giordania, dopo la conquista di Heet (Hayt), diventata ormai una loro roccaforte. I jihadisti, infatti, vi si stanno spostando da Tasil, considerata troppo vicina al fronte nemico e costantemente sotto attacco.

Back To Top