skip to Main Content

Siria, Isis a Deir Ezzor perde anche Abu Hassan ed è attaccato a Sha’Fah

Siria, Isis A Deir Ezzor Perde Anche Abu Hassan Ed è Attaccato A Sha’Fah

Le SDF a Deir Ezzor hanno tolto Abu Hassan a Isis e spingono più a sud nella Middle Euphrates River Valley (MERV). Inoltre, Jazeera Storm attacca a sorpresa lo Stato Islamico a Sha’Fah

Le SDF a Deir Ezzor hanno cacciato Isis anche da Abu Hassan. Le truppe di Operation Round Up (Jazeera Storn) hanno lanciato un’offensiva su vasta scala nella città, liberandola dallo Stato Islamico in meno di tre giorni. All’interno rimangono ancora piccole sacche di resistenza dei jihadisti, che però non preoccupano i combattenti siriani. Questi, infatti, si stanno dirigendo più a sud nella Middle Euphrates River Valley (MERV), verso Al Buq’An e Al-Qahadi. Intanto, la Coalizione Internazionale continua a effettuare bombardamenti mirati sulle postazioni Daesh nel quadrante, fino a Susah, fornendo parallelamente supporto aereo ravvicinato alle forze arabo-curde sul terreno. Peraltro, le SDF hanno anche avviato un grande attacco a sorpresa a Sha’Fah. I miliziani non se lo aspettavano e sono rimasti spiazzati, arretrando verso le aree più centrali della roccaforte. Al momento sono in corso violenti scontri.

Aumentano le fughe di massa dei miliziani Daesh, che portano con loro ostaggi civili per evitare di essere attaccati dalla Coalizione. Intanto, l’esercito siriano (SAA) prepara un’offensiva ad Abu Kamal

Isis a Deir Ezzor è ormai al collasso. In meno di un mese lo Stato Islamico ha perso circa metà del territorio controllato nella provincia siriana e continua ad arretrare. Ciò ha fatto aumentare esponenzialmente le fughe di massa sia verso l’Iraq a sud sia in direzione dell’area a ovest della MERV, nel deserto di Badia. Peraltro, i jihadisti hanno cominciato a portare con loro ostaggi civili, da usare come scudi umani, per evitare di essere attaccati dai caccia di Inherent Resolve. Lo ha scoperto Jazeera Storm dopo aver arrestato membri IS fuori da Sha’Fah. Qui le SDF stanno spingendo al massimo, per evitare che possa essere l’esercito siriano (SAA) a conquistare l’area, dividendo in due le loro zone. Il SAA prepara un’offensiva contro Daesh ad Abu Kamal e si teme che i soldati potrebbero attraversare l’Eufrate con la scusa di dare la caccia ai terroristi.

Back To Top