skip to Main Content

Siria, HTS risponde ai raid del SAA e della Russia. E’ in vista un’operazione di terra?

HTS risponde ai raid del SAA e della Russia. E’ in vista un’operazione di terra? Le milizie pro-Turchia attaccano centri abitati a ovest di Hama e a sud di Idlib. Intanto, i caccia di Mosca continuano a bombardare Zawiya

Non si è fatta attendere la risposta di Hayat Tahrir al-Sham (HTS) agli ultimi attacchi dell’esercito siriano (SAA) e della Russia a Idlib. I miliziani pro-Turchia hanno lanciato oltre 50 razzi sui distretti di Shataha, Jureen, Na’ourah e Mirza a ovest di Hama. HTS ha preso di mira anche Khan Shikoon e Ma’ardbsah a sud di Idlib. In mattinata, invece, c’era stato un nuovo raid dei caccia di Mosca a Zawiya. In particolare i velivoli avevano colpito una base nemica nei pressi del villaggio di al-Hamamah (Jiser al-Shour). Il botta e risposta conferma l’escalation nella regione, che potrebbe vedere nel prossimo futuro anche operazioni sul terreno da parte del SAA, intenzionato da mesi a conquistare Barah, col supporto aereo ravvicinato (CAS) della Russia. Nel quadrante, infatti, si registra un inconsueto movimento di truppe e mezzi militari di Damasco.

 

Back To Top