skip to Main Content

Siria, HTS perde la branca di propaganda a Idlib

HTS perde la branca di propaganda a Idlib. SAA e della Russia eliminano portavoce e capo dei media del gruppo pro-Turchia. Peraltro in un momento delicato, a causa dell’escalation della guerra interna tra milizie nel nord della Siria

Hayat Tahrir al-Sham (HTS) ha subito un duro colpo a Idlib, a seguito di una doppia campagna di attacchi. Da una parte c’è stato un intenso lancio di missili da parte dell’esercito siriano (SAA) e dall’altra 15 strike russi. Obiettivi: le postazioni del gruppo qaedista alleato della Turchia a Zawiya, al-Futairah, al-Muzrah e Kafr Aweed. Il bilancio è stato di almeno una decina di morti, tra membri di Suqor al-Sham e HTS. In mezzo a loro c’è il portavoce dell’area militare della formazione, Abu Khaled al-Shamy, e il coordinatore dei media, Abu Mosa’ab. Di fatto, i jihadisti hanno perso quasi completamente la loro branca di propaganda. Ciò potrebbe essere molto pericoloso per loro, in quanto è ciò avvenuto in un momento molto delicato, che vede crescere l’escalation della guerra interna tra le milizie pro-Ankara e servono soprattutto i mezzi di persuasione “soft” per evitare che questo diventi incontrollabile.

Back To Top