skip to Main Content

Siria, HTS lancia a Idlib una falsa operazione anti-terrorismo

HTS lancia a Idlib una falsa operazione anti-terrorismo. Obiettivo: annientare le milizie pro-Turchia rivali. In particolare, Hurras Al-Din. Già undici arresti, alcuni dei quali eccellenti

Hayar Tahrir al-Sham (HTS) lancia una falsa campagna anti-terrorismo a Idlib, tesa formalmente a contrastare le minacce alla sicurezza nella provincia siriana. In realtà, invece, questa punta ad arrestare i capi delle milizie pro-Turchia rivali, che cercano di prendere peso sfruttando la debolezza di HTS per non essere riuscita ad accontentare le richieste di Ankara. In particolar modo quella di proteggere le TAF nel quadrante dagli attentati. Unità del gruppo qaedista hanno arrestato un comandante di Hurras Al-Din insieme alla sua famiglia e sono a caccia di altri membri della formazione. L’operazione di “pulizia” è cominciata nei giorni scorsi e ha portato già alla cattura di undici tra jihadisti e funzionari “competitor”, tra cui un giudice per la Sharia. Questo è l’ultimo capitolo della guerra interna tra milizie nel nord del paese mediorientale, che continua a subire escalation.

Back To Top