skip to Main Content

Siria, Daesh cresce a Deir Ezzor e attacca in massa l’esercito di Damasco

Siria, Daesh Cresce A Deir Ezzor E Attacca In Massa L’esercito Di Damasco

Daesh attacca l’esercito siriano ad Abu Kamal (Al Bukamal) con 400 miliziani, che hanno attraversato l’Eufrate

In Siria, mentre le SDF tornano a Deir Ezzor per lanciare una nuova Cizire Storm (Al Jazeera) contro Daesh, i miliziani dello Stato Islamico alzano la testa nella provincia. Lo fanno con un violento attacco contro l’esercito di Damasco (SAA) ad Abu Kamal (Al Bukamal). Sembra che almeno 400 jihadisti Isis abbiano sferrato l’aggressione contro la città, prima di essere respinti da soldati e milizie sciite nella zona. Secondo fonti locali, inoltre, il bilancio è stato di appena 5 terroristi uccisi, contro 11 vittime tra le forze governative. E’ presumibile, perciò, che a breve ci siano ulteriori offensive IS. Il gruppo per colpire ha attraversato l’Eufrate e con ogni probabilità è ritornato per la stessa strada. Utilizzando la collaudata tattica delle azioni mordi e fuggi, che mina il morale dell’avversario e lo stanca, in previsione di manovre più incisive. Anche perché non sono previsti arrivi di rinforzi per il SAA.

Intanto le SDF si raggruppano a Deir Ezzor e preparano la nuova offensiva contro lo Stato Islamico. Partirà da Hajin? Damasco, invece, è concentrata a Ghouta

Intanto, le SDF si stanno raggruppando a Deir Ezzor per dare il via alla nuova operazione contro Daesh. Al momento, però, i combattenti siriani stanno ancora facendo la conta di quali forze ed equipaggiamenti disporranno. In base a ciò, muoveranno poi contro lo Stato Islamico. In base ad alcune indiscrezioni, il loro primo obiettivo dovrebbe essere Hajin, a nord di Abu Kamal. Era lì, infatti, che si stava concentrando Cizire Storm prima di essere “congelata” per l’aggressione della Turchia con Olive Branch ad Afrin. Ed è da qui che potrebbe ripartire la guerra per cacciare definitivamente Isis dalla Siria. Anche perché Damasco e il SAA sono più concentrati a riprendere completamente Ghouta e a cacciare IS da Qadam, piuttosto che impiegare truppe nell’area sud di Deir Ezzor. La conferma viene dal fatto che quelle nel quadrante non hanno avanzato, ma si sono limitate a mantenere la difesa dei presidi conquistati.

Back To Top