skip to Main Content

Siria, il bilancio della guerra delle SDF contro Isis nel 2017

Siria, Il Bilancio Della Guerra Delle SDF Contro Isis Nel 2017

Le SDF tracciano un resoconto della guerra contro Isis in Siria nel 2017: dalla conquista di Tabqa e Raqqa, fino alle manovre in corso a Deir ez-Zor

Le SDF tracciano un bilancio della guerra contro Isis in Siria nel 2017. Dalla cattura di Tabqa e Raqqa, fino all’operazione anti-Daesh in corso a Deir ez-Zor: Cizire Storm (Al Jazeera). Complessivamente l’anno scorso è stata liberata dai jihadisti un’area di 7.257 chilometri quadrati. Il che si tramuta in 545 villaggi, insediamenti e zone strategiche (tra cui la diga di Tabqa) da cui lo Stato Islamico è stato cacciato. Inoltre, sono stati uccisi 5.682 miliziani e feriti oltre 8.000. Sono 1.333, invece, quelli fatti prigionieri dalle forze a guida curda e 650.000 civili sono stati salvati da Isil.

Dall’inizio dell’anno Daesh ha perso quasi 6.000 miliziani e molte armi e assetti pregiati tra Raqqa e Deir ez-Zor

Le SDF hanno distrutto 20 veicoli corazzati appartenenti a Isis in Siria; 186 auto-bomba, 121 mezzi militari, 18 mortai e 3 grandi fabbriche di ordigni e mine. Inoltre, sono stati neutralizzati 47 motociclette Daesh, 2 missili terrestri, 16 proietti da howitzer, 5 camion, 1 sistema di lancio di missili anti-aerei, 13 droni e 5 imbarcazioni usate dallo Stato Islamico. Sequestrati ai jihadisti – tra le altre cose – anche 600 fucili mitragliatori AK-47 e 13.000 AK-74, oltre 20.000 proiettili, 44 lanciatori RPG, 12 razzi al fosforo e diverse istallazioni. Tra queste 18 per la costruzione di mine, 6 per auto-bomba, 2 per mortai e 5 per lanciarazzi. Le forze a guida curda hanno perso 793 combattenti nel 2017 contro Isil, mentre sono stati 1.685 quelli feriti nelle operazioni Wrath of Euphrates e The Great Battle, conclusa il 20 ottobre dell’anno scorso.

Il bilancio provvisorio di Cizire Storm: uccisi già 1.345 miliziani Isis e liberati 9.000 km

Le SDF hanno lanciato Cizire Storm in Siria a Deir ez-Zor il 9 settembre del 2017. L’area settentrionale della provincia è stata completamente bonificata dalla presenza del Daesh. Inoltre, sono stati liberati 9.000 chilometri quadrati e 210 tra villaggi e insediamenti. Nel corso dell’operazione Al Jazeera, lo Stato Islamico ha perso finora 1.345 miliziani e altri 4.000 sono rimasti feriti. A questi si aggiungono 65 jihadisti catturati e 350.000 civili salvati dallo Stato Islamico. Ciò, nonostante le manovre siano ancora in corso. Tra le armi, i mezzi e gli equipaggiamenti distrutti ci sono 14 modelli diversi di mitragliatrici pesanti DSHK, 14 mortai, 24 auto-bomba (VBIED). I sequestri, invece, hanno visto anche fucili da cecchino Mosin e Dragunov, 5 droni, 9 missili terrestri, un laptop e un tablet. Infine, nell’operazione sono morti 162 membri delle SDF e altri 416 sono rimasti feriti.

La nota completa delle attività delle SDF nel 2017, in cui ci sono anche i dati relativi al conflitto con la Turchia

 

Back To Top