skip to Main Content

Nuova partnership NATO con le industrie sulla sicurezza informatica

Nuova Partnership NATO Con Le Industrie Sulla Sicurezza Informatica

NCI firma intesa con FireEye per l’information sharing contro le cyber minacce. Obiettivo, incrementare le capacità di difesa e risposta di entrambi.

Accordo sulla sicurezza informatica tra l’Agenzia per le Comunicazioni e le Informazioni della NATO (NCI) e FireEye. Obiettivo dell’intesa, un Industry Partnership Agreement (IPA), è lo scambio di informazioni legate alla cybersecurity. Grazie allo sharing tempestivo sulle minacce cibernetiche, entrambe le parti a miglioreranno la consapevolezza sulla situazione. Inoltre, proteggeranno meglio le loro reti e gli utenti. In pratica, l’IPA faciliterà un immediato scambio bilaterale di informazioni tecniche non classificate. Queste sono relative alle cyberthreats e alle vulnerabilità. Infine, sarà integrato nel processo di rilevamento e prevenzione rischi NCI il FireEye iSIGHT Intelligence. Questo lavorerà 24 ore su 24 per tutto l’anno.

Perché impiegare il FireEye iSIGHT Intelligence

FireEye iSIGHT Intelligence combina macchine ad alta fedeltà e informazioni d’intelligence legate a vittime e avversari. Ciò consente pratiche di sicurezza informatica proattive. La NATO avrà accesso anche a una serie di indicatori tecnici del sistema, o IOC (indicatori di compromesso). Ciò permetterà di migliorare le infrastrutture di cybersecurity esistenti e velocizzerà le risposte alle potenziali minacce alla sicurezza. Per garantire la riservatezza dei dati FireEye e NATO, peraltro, saranno condivisi tra le due organizzazioni solo dati generici, non attribuibili.

L’accordo NATO-FireEye è il nono sul tema della cybersecurity con le industrie

L’IPA fa parte di un pacchetto di accordi che la NATO sta firmando col settore industriale in ambito sicurezza informatica. Ne sono stati già siglati otto, tutti con un obiettivo comune. Arrivare ad avere dati e risultanze di alta qualità per migliorare reciprocamente le capacità di rilevamento, prevenzione e risposta alle minacce cibernetiche. L’iniziativa è stata decisa al summit dell’Alleanza Atlantica a Varsavia. Nell’occasione, si è sottolineata l’importanza dello information sharing e di partnership industriali forti per affrontare le sfide del cyberspazio. Gli accordi, peraltro, rientrano anche nel NATO Industry Cyber Partnership (NICP), stabilito nel 2014. Questo pavimenta la strada per la collaborazione con il settore privato a scopo di gestire al meglio le sfide e i rischi legati al settore cibernetico.

 

Il comunicato di FireEye sull’accordo con la NATO

Back To Top