skip to Main Content

North Kivu, maxi operazione RDC-Uganda contro ISCAP lungo i confini

Terrorismo, maxi operazione RDC-Uganda contro ISCAP lungo i confini nel North Kivu. Le forze congiunte attaccano Mwalika e Kikingi, riprendendo Mwenda. Qui si erano rifugiati i jihadisti in fuga da Beni.  Obiettivo: chiuderli in una tenaglia

Le forze della Repubblica Democratica del Congo (RDC) e dell’Uganda hanno lanciato una maxi operazione contro ISCAP al confine tra i due paesi. Obiettivo: cacciare i jihadisti pro-ISIS da Mwenda, villaggio strategico dove i terroristi si erano rifugiati recentemente a seguito degli intensi bombardamenti nell’area di Beni, considerata la loro roccaforte nel North Kivu. Il villaggio è stato riconquistato dalle truppe delle due nazioni, che hanno neutralizzato almeno 35 miliziani. Inoltre, sono in corso manovre congiunte tra Mwalika e Kikingi. Qui si troverebbe la leadership dell’Allied Democratic Forces/National Army for the Liberation of Uganda (ADF/NALU) per il quadrante di Isale. I soldati di Uganda e RDC stanno cercando di chiudere i fondamentalisti in una tenaglia su tre lati (Nord-Sud-Ovest). Ad Est, infatti, c’è il Monte Stanley che rende ogni via di fuga molto complessa.

Back To Top