skip to Main Content

Mali, tra ISGS e JNIM è scoppiata una guerra nella regione di Gao

In Mali è scoppiata una guerra tra ISGS e JNIM nella regione di Gao. I jihadisti pro-ISIS e quelli vicini ad al Qaeda si contengono il controllo del territorio con le armi e i rinforzi stranieri. Bamako per ora non interviene

In Mali è in corso una guerra interna tra ISGS e il JNIM per il controllo del territorio. Lo rivelano fonti locali in Sahel, sottolineando che gli scontri più duri stanno avvenendo nell’area di Gao a nord del paese africano e che entrambi gli schieramenti stanno ricevendo rinforzi dall’estero. Il conflitto tra i jihadisti pro-ISIS e quelli legati ad al Qaeda è scoppiato nei giorni scorsi, dopo che il 6 settembre i miliziani IS hanno attaccato il villaggio di Talataye, formalmente nell’area di influenza del JNIM e del Movement for the Salvation of the Azawad (MSA) dei Tuareg. Questi ultimi due gruppi hanno risposto con violenti contrattacchi, anche ad Ansongo, e che ora rischiano di estendersi a tutta la regione. L’arrivo di rinforzi stranieri, infatti, fa presagire che né ISGS né il JNIM siano intenzionati a fermarsi. Anche Bamako ha risposto con alcuni raid aerei nel quadrante, ma per ora sembra intenzionata a intervenire sul terreno.

Back To Top